La torre di Babele: l’evoluzione delle lingue

SINOSSI

Come nasce una lingua? E come si evolve nel tempo? A più di 140 anni dal famoso pronunciamento della Société Linguistique de Paris che mise al bando qualsiasi contributo scientifico che cercasse di rispondere a queste domande, linguisti, psicolinguisti, neurolinguisti, antropologi e scienziati cognitivi tornano oggi a interrogarsi su questo tema di straordinario fascino con nuovi strumenti e nuovi approcci al problema. La comunicazione linguistica resta infatti uno degli aspetti del nostro comportamento che più nettamente sembra distinguere l’uomo dagli altri animali. Importanti contributi in questa direzione sono venuti da recenti indagini scientifiche di carattere interdisciplinare, quali l’osservazione del comportamento comunicativo dei primati, lo studio dei cambiamenti anatomico-funzionali dell’apparato fonatorio nell’evoluzione dell’uomo, l’analisi del modo in cui i bambini apprendono il sistema linguistico trasmesso dai loro genitori, il confronto tra la struttura neurofisiologica del cervello dell’uomo e quella di altri esseri viventi con capacità cognitive evolute, la ricostruzione di famiglie linguistiche attraverso l’analisi della struttura del DNA di popolazioni di parlanti, l’insorgenza di strutture linguistiche condivise a partire dall’interazione comunicativa spontanea.

pirrelli_immagine

VIDEO