Grammatica dell’arte visiva

SINOSSI

In questo breve saggio vengono analizzate la caratteristiche dei diversi tipi di memoria e i meccanismi nervosi che ne stanno alla base nonché la loro rilevanza nell’arte figurativa con particolare riferimento alla pittura. La memoria semantica o dichiarativa (la memoria come comunemente intesa) che rappresenta la cultura di ognuno e il contesto di vita pongono l’artista nel quadro del suo tempo, con il modo di vivere, la religione e in generale l’interpretazione della realtà. Si riportano gli esempi della pittura degli artisti bizantini paragonati ai giotteschi od ai pittori rinascimentali. Si analizza inoltre la memoria procedurale – motoria ma non solo tale – e la sua rilevanza nelle opere dei pittori più moderni come i surrealisti o gli espressionisti americani come ad esempio quelli dell’action painting. In questo ultimo contesto l’opera di Pollock viene presa in particolare considerazione e paragonata ad una danza pittorica.

VIDEO